La mia contemplazione

La mia contemplazione
nel silenzio del cuore

mercoledì 6 marzo 2013

HO SFIORATO IL VELLO DELLA NOTTE


HO SFIORATO IL VELLO DELLA NOTTE

Ho sfiorato il vello della notte
con le mani del cuore,
solo a cercare dove fremesse
dove vibrasse l'anima
di quella sacra terra
che ha visto il Figlio di Dio
e ne ha udito la voce.

Nessuno mai sarà solo
dopo quella notte.
Neppure gli alberi
della foresta. Neppure
i nidi infreddoliti.

Si affollano i colori
si confondono nella memoria
in un mormorio d' acque
di pietra e luce a sostenere
fragili arcate di gratitudine
in questo grembo ovunque
d'indaco.

Come il dramma della fede
nella certezza dei passi,
in quello strano bagliore
di rosso e d'immobilità
nel freddo degli spazi
interplanetari.

Svanita nella bruma del mare
l'ultima stella
ha risvegliato l'aurora
squarciando segreti.
Come il vento che annusa
i caprifogli e incrina
dell'attesa il silenzio.

Nessun commento:

Posta un commento